• Seguimi sui social ->

Smemoranda e Serenase
Giorno 7 – Posta a Natale

A svegliarmi questa mattina è il dolce aroma del caffè che invade il pianterreno. Sento Cristiano muoversi in cucina come se fosse casa sua. Ieri sera ci siamo addormentati sul divano, parlando fitto fitto delle zie e delle nostre vite fino a tarda ora. Abbiamo condiviso i nostri ricordi e…

Smemoranda e Serenase
Giorno 6 – Indovina chi viene a cena?

La vigilia. Pensavo avrei trascorso la giornata tra malinconia e solitudine, invece qui in paese si stanno tutti prodigando per me. Clotilde mi ha portato una piccola teglia di lasagne pronte da scaldare, perché cenerà a casa dei suoceri. Per domani invece sono già invitata a pranzo da lei, giusto…

Smemoranda e Serenase
Giorno 5 – La scatola dei ricordi

Nei giorni scorsi ho pulito e sistemato tutte le altre stanze della casa, evitando di entrare in questa: lo spazioso studio con l'ampia vetrata che guarda a sud, dove le zie passavano la maggior parte della propria giornata, zia Mela con i suoi acquerelli e zia Effa con i suoi…

Smemoranda e Serenase
Giorno 4 – Lettere dal futuro

Questa mattina mi ha nuovamente svegliato il pettirosso, che con il becco batteva irrequieto sul vetro della finestra cercando di uscire. Ho socchiuso appena l'anta ed è saltellato subito fuori sul davanzale, con un balzello ha preso il volo per fermarsi sul cavo telefonico sopra la mia testa. Si è…

Smemoranda e Serenase
Giorno 3 – Tutto era pronto

Ieri sera mi sono addormentata tardissimo, ascoltando il gocciolio lento della grondaia e guardando un vecchio album trovato mentre facevo un po' di ordine in salotto. Zia Mela aveva l'abitudine di scrivere tutte le date e i luoghi dietro le foto, così avevo potuto ripercorrere facilmente un pezzo della loro…

Smemoranda e Serenase
Giorno 2 – Un uccellino impaurito

Questa mattina non mi sono svegliata alla suoneria del cellulare, che si è spento durante la notte perché ho dimenticato di metterlo in carica. E non mi ha destato nemmeno il sole che penetra dall'imposta male accostata. No, sono stata strappata al sonno dal chioccolare debole di un pettirosso in…

Diario difficile di un lettore sulla neve
Giorno 7 – Pranzo di Natale

La mia sveglia stamattina è un bussare leggero, seguito da un sussurro dietro la porta: "Nonno, nonno, i regali!" Odio il Natale dei grandi quanto adoro il Natale dei piccoli. Ma pare non si possa avere l'uno senza l'altro. Questo è anche il giorno in cui la mia Bettina mi…

Diario difficile di un lettore sulla neve
Giorno 6 – Shopping last minute

Valentina ha passato la serata al telefono ma a meno di recarsi personalmente nei magazzini a ricercare il pacco pare non vi sia modo di sbloccarlo. Alla fine accetto l'invito di Rita per uno shopping last minute d'emergenza. Non che mi dispiaccia, ma la fretta negli acquisti è cattiva consigliera,…

Diario difficile di un lettore sulla neve
Giorno 5 – Babbo Natale si è perso

Lo confesso: non ho molta voglia di leggere. Capita raramente di avere la costante presenza dei propri nipoti che quando succede ogni momento dovrebbe essere dedicato a loro, anche leggere insieme ma non solo. E nonostante qualche scricchiolio della mia schiena, ieri mi sono proprio divertito su quel slittino. Alla…

Diario difficile di un lettore sulla neve
Giorno 4 – Fantascienza

Mio figlio e mia nuora sono usciti presto per una lunga ciaspolata tra i boschi con la guida dell'albergo. Così oggi i bambini sono affidati a me e Ishmael, a conferma che il mio amico straniero ha conquistato anche la loro fiducia. E' bastato lasciare che gli parlasse dei suoi…