Racconti e poesie

Non voltarti indietro mai e vai

Accidenti, stamattina sono proprio in ritardo. Meno male che non ho appuntamenti fissati fino a mezzogiorno, ma sento il cellulare vibrare nella borsa dietro il sedile e saranno tutte email in arrivo. Abbiamo una riunione importante nel pomeriggio, i pezzi grossi vogliono un report completo del semestre. Abbiamo tardato ad…

Mi tieni aperta la porta?

Oggi lui non c'è. Cerco diverse scuse per uscire dal mio ufficio e passare davanti alle lunghe vetrate verso l'esterno, per sbirciare fuori e controllare, ma di Tommaso ancora nessuna traccia. Sospiro. Sarà una giornata intensa di lavoro, il cielo è grigio e triste per la pioggia, speravo almeno in…

La felicità del cappotto rubato

"Nonostante tutto, anche quest'anno è Natale. Mi manca lei. A quest'ora la casa sarebbe già tutta addobbata a festa..." Beatrice parla da sola, guardando fuori dalla finestra della cucina, mentre attende le sue fette a scaldare nel tostapane. Sorseggia il suo primo caffè della mattina, mentre pensieri sparsi si aggrovigliano…

Semi mortali
(Dead Seeds)

Non è davvero Halloween se non scrivo un nuovo racconto della mia serie preferita, la storia di Liam e Caitlyn. Sono giunta addirittura al settimo racconto di questa serie, nata praticamente per caso, ascoltando un vecchio album dei Seether, che continuano a ispirarmi nuove vicende per i miei protagonisti. Dove…

L’incidente di mia madre
In edicola su Confidenze

La storia vera che trovate da oggi in edicola sulla rivista Confidenze mi è costata molta fatica, a livello mentale quanto meno. Sia la raccolta delle informazioni chiacchierando con la protagonista che la stesura stessa della storia mi hanno richiesto un notevole sforzo per le sensazioni che mi davano, la…

Il respiro dell’amore
In edicola su Confidenze

L'amore è il motore del mondo, può innalzarci verso le più alte vette della felicità o costringerci a camminare nel sottosuolo più buio, talvolta entrambe anche nell'arco di pochi istanti. Un motore decisamente bizzarro, quanto le intense emozioni di cui si alimenta. Chi vive in una relazione stabile, che sia…

I trolls esistono e ti rubano i calzini

Mattia sta cercando disperatamente di infilarsi i jeans e il maglione allo stesso tempo, magari pure di agganciare l'orologio. Non ha sentito la sveglia e ora deve proprio correre. Fortuna che quella mattina era passato il camion della raccolta rifiuti, con una bella frenata davanti casa da far tremare tutte…

Non dimenticarti il mio nome

Spengo la radio ancora prima di svoltare all'ultimo incrocio, sulla strada verso l'ufficio. Non posso sopportare le canzoni sdolcinate che trasmettono in questo periodo. Mancano due settimane a San Valentino e il mio umore è decisamente a terra. No, che dico, è nel sottosuolo e forse è lì che dovrei…

L’ordine delle cose

Finito. Mi allontano un attimo, qualche metro all'indietro per osservare bene il risultato. Uhm, questo albero di Natale sembra sempre storto. Provo a tirarlo leggermente verso destra, nel tentativo di raddrizzarlo. Già meglio, però le decorazioni non sono distribuite uniformi. Qualche palla grande è finita nei rami di mezzo, creando…

Da bambino malato a ricercatore
In edicola su Confidenze

Una sera di fine luglio, di questa torrida estate che abbiamo avuto, mi arriva una mail qui sul blog, con un oggetto curioso che attira all'istante la mia attenzione: "Vorrei poter raccontare la storia di mio figlio, da bambino malato a ricercatore". Una richiesta di aiuto, per raccontare una storia…