Writing Kit per la scrittura

Scrittura: la mia cassetta degli attrezzi

In questo post voglio raccogliere e condividere con voi tutti gli strumenti che utilizzo per scrivere. Sarà mantenuto aggiornato con i link degli articoli in cui si tratterà di alcune risorse nello specifico. Man mano che scopriremo nuovi strumenti, li inseriremo nella cassetta.

 

Penna e taccuino

Sembra scontato a dirsi, ma uno scribacchino necessariamente deve sempre portarseli appresso. Potete prendere appunti nel vostro smartphone/tablet, ma per anni ho girato con un palmare ed era sempre scarico quando serviva. Scrivere poi con un pennino non è comodo e la velocità della tastiera touchscreen lascia sfuggire l’ispirazione.
Lungi da me far pubblicità, ma mi trovo bene con i quaderni della serie Volant di Moleskine: copertina morbida, misura compatta (6,5 x 10,5 cm), disponibili bianchi, a righe o a quadretti, ogni foglio è staccabile e si infilano comodamente in ogni tasca. Per la penna il formato tascabile è un po’ più difficile. Volendo sono ottime le matitine dell’Ikea, quelle che si trovano all’entrata dell’esposizione, ma rimane il problema del temperino.

 

Dizionari

Spesso i dizionari li utilizzo indirettamente dalla ricerca di Google e scegliendo poi il link la cui anteprima sembra rispondere alle esigenze del momento. Questi però sono i siti di cui mi avvalgo maggiormente.

Dizionari di Italiano

Sapere di DeAgostini: http://www.sapere.it/sapere/dizionari.html
Vocabolario Treccani: http://www.treccani.it/vocabolario/

Grammatica

Virgilio Parole: http://parole.virgilio.it/parole/
Accademia della Crusca: http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana

Sinonimi e contrari

Sinonimi-contrari: http://www.sinonimi-contrari.it/
Corriere della Sera: http://dizionari.corriere.it/dizionario_sinonimi_contrari
Treccani: http://www.treccani.it/sinonimi/

Traduzioni in altre lingue

(solo per traduzioni di qualche parola o frase colloquiale; per interi testi è bene avvalersi di un traduttore professionista)
Google Translate: https://translate.google.it/?hl=it
oppure scrivendo “translate” nel campo di ricerca del browser Chrome
Word Reference: http://www.wordreference.com/

 

Letture d’ispirazione

Non solo guide e corsi, ma anche piccoli spunti narrativi e temi da approfondire. Perché è leggendo che scaturiscono le idee.
wikiHow per la scrittura: http://it.wikihow.com/Categoria:Scrittura
Il mestiere di scrivere: http://www.mestierediscrivere.com/
Writing Articles in Writer’s Digest (in lingua inglese): http://www.writersdigest.com/writing-articles

 

Free writing

Noisli

http://www.noisli.com/
Crea un ambiente sonoro controllato per la stimolazione della produttività o, al contrario, il rilassamento.
Contiene anche un editor di testo minimale, dove si possono utilizzare i benefici della cromoterapia fissando un colore adatto all’attività.
Il testo può essere salvato come file locale in formato .txt o direttamente in DropBox.
Disponibile online sul sito, come app per iOS e Android, come estensione per Google Chrome.
La recensione in questo post: Free writing, niente distrazioni alla scrittura

OmmWriter

http://www.ommwriter.com/
Software di scrittura altamente minimalista: quando si attiva, oscura completamente il desktop, compresa la barra delle applicazioni.
Si può scegliere il font del testo e la sua grandezza, lo sfondo dello schermo, le tracce musicali ed il suono della tastiera.
Il testo può essere salvato in formato proprietario .omm, come documento di testo .txt o esportare in pdf.
E’ un software a pagamento, ma non ha un prezzo fisso: gli sviluppatori lasciano decidere al vostro utilizzo, con un minimo di 5,11 dollari.
Disponibile per Mac OS X 10.5 o superiore, Windows XP SP2, Vista e 7, iPad con iOS 3.2 o superiore.
La recensione in questo post: Free writing, niente distrazioni alla scrittura

WriteMonkey

http://writemonkey.com/
Applicazione gratuita con un’interfaccia utente estremamente ridotta, con supporto completo al linguaggio Markdown e possibilità di attivare singoli plugin opzionali a pagamento.
Si possono cambiare colori e font, gli elementi nel menù a scomparsa, il layout, le sostituzioni automatiche, il dizionario, codifiche di stampa ed esportazione, compresi HTML con CSS Templates.
Il testo viene salvato in formato testo con UTF-8.
Non necessita di installazione e può essere avviata da chiavetta usb. Disponibile per Windows OS (XP, Vista, Windows 7, Windows 8/8.1 e Windows 10). Richiede Microsoft .NET framework 4.0 (nativo in Windows 8/8.1 e Windows 10, da installare a parte per gli altri).
La recensione in questo post: Writemonkey. Scrivi, scimmietta!

 

Software per la scrittura creativa

yWriter6

http://www.spacejock.com/yWriter6.html
Programma di videoscrittura avanzato studiato appositamente per narratori: il software suddivide il lavoro in capitoli e scene, dove la singola scena è l’unità minima su cui lavorare.
Gestisce anche riepiloghi, obiettivi, conflitti, esiti, punti di vista, marcatori di trama/sottotrama, marcatori di stato, note e appunti per ogni scheda, reportistica con sinossi compresa, storyboard.
Si può configurare un backup automatico, nonchè vari sistemi di backup simultanei (FTP, email, cloud).
Il testo può essere esportato in diversi formati standard: HTML, Text, RTF, LaTex, eBook
Software completamente gratuito.
Disponibile su sistemi Windows (yWriter5 fino a Win 7, yWriter6 anche su Win 10) e su sistemi Linux e Mac OS X tramite le librerie Mono. E’ possibile utilizzare il pacchetto anche da chiavetta usb, senza installazione.
La recensione in questo post: Introduzione a yWriter6
Seguite tutti gli articoli per impararne l’utilizzo: Corso su yWriter6 

Bibisco

http://www.bibisco.com/it
Software di scrittura creativa made in Italy, con interfaccia completamente in italiano (ma supporto multilingue). Organizza un romanzo come un progetto, con le sezioni Architettura (diverse linee narrative), Personaggi, Luoghi, Capitoli (e Scene), Analisi (reportistica basata sulle etichette assegnate alle scene).
Comprende una piccola guida, con diversi consigli su personaggi, conflitto del protagonista, premessa, ambientazione, fabula e punto di vista.
Eccezionale l’accuratezza delle schede dei personaggi, con l’alternanza tra l’inserimento a testo libero e la modalità intervista, con un elenco esauriente di domande.
Non gestisce un backup automatico, ma consiglia di lavorare in cloud direttamente.
Il testo può essere esportato in PDF, RTF o come archivio proprietario .bibisco.
Software completamente gratuito. Non richiede installazione (soluzione già portable), ma il pacchetto è corposo.
Disponibile per sistemi Windows, Linux (32 e 64 bit) e Mac.
La recensione in questo post: Bibisco, scrittura creativa made in Italy

 

Se questi software vi sembrano troppo complessi, si possono utilizzare i programmi di videoscrittura delle suite d’ufficio, organizzando al meglio la struttura di capitoli e scene. Ecco le recensioni dei più conosciuti:
Come scrivere un libro con Word
Come scrivere un libro con LibreOffice
Come scrivere un libro con Google Docs

 

Altre utility

Coggle

https://coggle.it/
Applicazione gratuita per la creazione di mappe mentali e concettuali, studiato per essere utilizzato in condivisione all’interno di un gruppo di lavoro con controllo delle modifiche e chat tra i membri.
Utile nella scrittura creativa per organizzare il materiale, definire i personaggi e la struttura della storia, avendo sempre una visione d’insieme della direzione.
Richiede una login con account Google per l’integrazione con Google Drive.
Le mappe possono essere salvate in PDF, PNG, TEXT o .MM (il formato del più noto software opensource Free Mind).
Disponibile online sul sito, come app per iOS e Android, come estensione per Google Docs.
La recensione in questo post: Libera la mente con Coggle! Mappe mentali veloci, colorate e gratuite

 

Manuali di scrittura creativa

Questi sono alcuni manuali di scrittura creativa che ho letto personalmente e che consiglio di leggere. Non sono fanatica di manuali e corsi, il rischio è di dimenticare che il primo elemento della scrittura creativa è scrivere. Cliccando sul titolo, potete leggere le recensioni che ho scritto di ogni manuale.

On Writing – Autobiografia di un mestiere di Stephen King

Manuale di scrittura creativa di Roberto Cotroneo

E adesso prendimi. Come scrivo le scene di sesso di Outlander di Diana Gabaldon

 

 

Comments (6)

Elisabetta87

Feb 16, 2017 at 11:59 PM

Ciao Barbara, tra i dizionari dei sinonimi ne ho scoperto uno di recente che uso spessissimo, perché è anche multilingua (non solo italiano!): http://sinonimicontrari.com

Ho apprezzato il fatto che si veda molto bene anche sul mio iPhone, quindi lo posso utilizzare anche quando sono all’università!
Mi auguro che possa essere comodo anche ad altri, così come lo è per me.
Elisabetta

Reply

Barbara Businaro

Feb 17, 2017 at 9:52 AM

Grazie Elisabetta e benvenuta nel blog.
Sono andata a vedermi il dizionario dei sinonimi che hai linkato e ho fatto una prova: ho cercato la parola “leggiadro”. Come risultato ho solo: (agg. Armonioso), aggraziato. Nessun contrario. Se lo cerco da Google, inserendo come ricerca “leggiadro sinonimo”, trovo (senza entrare nei link, ma solo leggendo lo snippet di ognuno):
– leggiadro agg. [tratto da leggiadria], lett. – 1. [pieno di grazia: volto l.] ≈ aggraziato, armonico, armonioso, (fam.) carino, delicato, fine, grazioso, ricercato. (da Treccani, e sono già 8 sinonimi)
– Leggiadro: bello, carino, grazioso, aggraziato, gentile, cortese, garbato, piacevole, delicato, amabile, attraente, avvenente, elegante, fine, raffinato, armonioso,… (da Corriere, e sono ben 16 sinonimi)
Ecco perchè Google rimane ancora la mia prima scelta. Come app, utilizzo invece Sinonimi e Contrari di Icarus per Android (non so se è la stessa per iPhone). In questo caso per “leggiadro” mi trova: aggraziato, avvenente, grazioso, armonioso, soave, vezzoso, bello, gentile || Vedi anche: ben fatto, garbato, leggero, piacente, delicato, piacevole, dolce, tenero, bellino, carino. Contrari: brutto, disarmonico, goffo || V. anche sgraziato.
Ma al 90% scrivo da portatile e quindi Google mi è più veloce.
In effetti il valore di un dizionario è nella quantità dei lemmi che rende disponibili. Il problema dei dizionari dei sinonimi e contrari gratuiti è che spesso sono “ristretti”. Mentre noi siamo avidi di parole. 🙂

Reply

Fabio Martines

Set 08, 2018 at 10:01 AM

Tra i siti che offrono risorse e strumenti per scrittori, vorrei segnalare https://www.scribis.it È un semplice editor online pensato per chi scrive testi in ambito umanistico. Mentre digiti o detti un testo ti suggerisce sinonimi, collocazioni, campi semantici, frasi e idee in maniera istantanea. È gratuito e senza pubblicità, funziona su pc, notebook, tablet e altri dispositivi touch-screen ed è compatibile con i principali browser (eccetto Safari al momento). [Sono l’autore del progetto Scribis]

Reply

Barbara Businaro

Set 08, 2018 at 12:54 PM

Benvenuto nel blog Fabio e grazie della segnalazione. Ho dato un’occhiata veloce: l’idea è buona, un editor che mi aiuta a scrivere proponendomi le parole, i sinonimi a quanto ho appena scritto, addirittura intere frasi. Ma… io non sopporto il cambio automatico di un’auto, perché voglio essere io a decidere il cambio marcia. Dunque mi chiedo: può andare bene questo per la scrittura creativa? Se devo scrivere un manuale o un saggio probabilmente è molto comodo. Ma la creatività dovrebbe essere lasciata a briglia sciolta. E’ vero che non sostituisce le parole, me le propone, ma già averle lì sotto la vista, non potrebbe essere una distrazione dal flusso creativo?
Questo è un argomento interessante, mi ripropongo di tornarci su e vediamo cosa ne pensano i lettori. 🙂

Reply

Fabio Martines

Set 09, 2018 at 3:35 PM

Grazie per l’attenzione Barbara e concordo con te che sicuramente chi sta nel pieno del suo slancio creativo deve correre dietro alle idee e alle immagini che la sua fantasia riesce a creare, senza distrazioni. Non a caso nel programma ho lasciato la possibilità di disattivare la ricerca automatica. Io sono di quella generazione di mezzo tra cartaceo e digitale e ammetto che, nella fase creativa ‘pura’, metto di lato il computer e tirò giù le idee (che stavano nelle nuvole) con carta e penna! Poi però, siccome mi ricordo ancora le pene che passavo per fare le traduzioni di greco e latino sfogliando avanti e indietro degli enormi dizionari, mi sono subito innamorato delle possibilità che offre il digitale, a partire dal semplice “cerca e sostituisci” di Word alle ricerche più complesse che consentono i programmi e gli algoritmi di oggi. In una fase di semplice esplorazione, in una fase di stanca del processo creativo o in una fase di analisi di quello che si è scritto, confrontarsi con chi ha già descritto (bene) un personaggio, un paesaggio, un’emozione probabilmente può servire da stimolo e magari aprire nuove e inaspettate strade al nostro racconto. Comunque non facendo lo scrittore, ma volendo sviluppare strumenti che aiutino chi scrive, sono veramente molto interessato a ricevere suggerimenti e consigli, sia per quanto riguarda il design sia per quanto riguarda le funzioni di un programma dedicato alla scrittura.

Reply

Barbara Businaro

Set 09, 2018 at 9:02 PM

Bene, allora il tempo di mettere in calendario l’idea per un post e poi sentiamo i lettori-scrittori che passano di qui cosa ne pensano! 🙂

Reply

Leave a comment