Negare la paura

Come altri di voi in età matura, quella della saggezza mi auguro, questo strano anno lo osservo per lo più dalla finestra. Mi ritengo pure un privilegiato per questa possibilità. Una pandemia globale non è certo cosa di ogni giorno, è un evento epocale senza dubbio e in questa tragica…

La ragazza che ascoltava De André e le sue canzoni

Ho conosciuto Sandra Faè ancora prima della creazione di webnauta. Ci siamo incrociate in qualche blog comune, tra i commenti, a parlare di libri belli e editoria, non sempre bella. Lei con una carriera scrittoria avviata, dopo una lunga gavetta, io che cercavo di capirci qualcosa, in punta di piedi,…

La verità di oggi

Durante questo straordinario periodo della nostra epoca, segregato anch'io tra le quattro mura domestiche, escludendo qualche rilassante conversazione tra terrazzi adiacenti, o tra terrazzo e vicinato a passeggio con quadrupedi di affezione, o qualche ora in giardino per il mio turno di usufrutto della panchina condominiale, mi sono messo alla…

L’educazione inizia dalla porta

Quando esco di casa la mattina presto nessuno se ne accorge. La mia compagna dice che mi muovo con la leggerezza di uno spirito, non solo nel nostro appartamento, pure quando chiudo dietro di me il portoncino condominiale, con lo scatto automatico. I suoi sogni vengono invece bruscamente interrotti dai…

L’illusione di tornare indietro

Di fronte ad una scelta che si rivela sbagliata o ad un errore dalle nefaste conseguenze si vorrebbe sempre tornare indietro, per correggere la sequenza al momento opportuno. Ma tornare indietro è una mera illusione. Quand'anche riuscissimo a viaggiare nel tempo, potendo muoverci a ritroso nella nostra vita o nella…

Caro amico ti scrivo

Caro amico, ti scrivo non per distrarmi come suggerisce la famosa canzone, piuttosto per cercare di mettere ordine ai miei pensieri, con le parole e il tempo che meritano. Ho sofferto nel leggere la tua ultima missiva, così carica di rabbia, frustrazione e risentimento. La vita ci ha diviso su…

La musica e la scrittura di “Un giorno, sempre”

Quando è uscito questo libro, ultimo di una serie di quattro volumi, l'autore ha spiegato di averlo scritto anche come romanzo a sé stante, allo stesso modo di tutti gli altri che compongono la serie, ognuno leggibile in maniera indipendente. Le avventure dei protagonisti si intersecano in ogni libro, lasciando…

La lettura nobilita l’uomo

Come tutti, anche a me capita di passare qualche ora lieta in una sala d'aspetto. Dall'officina al dentista sono diverse le occasioni per cui sei costretto ad attendere passivamente il tuo turno senza poterti allontanare troppo. Non è tempo sprecato perché ho sempre qualcosa da leggere, un libro, una rivista,…

Romanzo esoterico o urban fantasy?

Questo guest post nasce dalla mia recensione alla lettura di questo romanzo, che era stato inizialmente presentato come thriller esoterico. Sono un lettore onnivoro e non mi lascio spaventare dalle definizioni, ma dopo averlo letto mi sono ritrovata a chiedere all'autrice: ma sei sicura che sia la definizione giusta? Caso…

Il protagonismo dei social

Non sono un assiduo frequentatore dei siti sociali, non quanto io sia in confidenza con le panchine all'ombra. Le preferisco e mi sembra di imparare di più, o dal libro che mi porto appresso o da una conversazione casuale con chi siede accanto a me. Ammetto che qualche volta mi…