Un fresco Liebster estivo

E siamo a tre! Quando meno te l’aspetti, nel bel mezzo della canicola estiva, ti arriva una nomina al Liebster Award! Se non ne avete mai sentito parlare, si tratta di un premio che viene dato ai blog dai suoi lettori e colleghi blogger, per sostenerlo e segnalarlo a nuovi lettori. Ne avevo già scritto in occasione della prima nomina: Liebster award per scoprire nuovi blog
Le regole delle nomination sono rimaste pressoché immutate:

  1. Ringraziare chi ti ha premiato e rispondere alle undici domande che ti sono state poste.
  2. Premiare altri undici blogger che abbiano meno di 200 follower e che ritenete meritevoli.
  3. Comunicare la premiazione nelle bacheche dei “vincitori”.
  4. Proporre a vostra volta undici domande.

Come per il primo Liebster ricevuto, ringrazio Silvia Algerino di Lettore Creativo che mi ha nominato (e tra l’altro i nostri blog sono nati nello stesso anno, a pochi mesi di distanza) e vado subito a rispondere alle sue undici curiosissime domande.

 

Le mie 11 risposte

1. A quale cibo non rinunceresti mai?
Cioccolato. Posso rinunciare allo zucchero (lo sto già facendo da qualche mese) ma non al cacao, sebbene arrivo al fondente 95% (quindi un minimo di zucchero c’è pure lì) perché il 99% è davvero troppo amaro anche per me. Il cacao fa bene al sistema cardiovascolare (è ricco di antiossidanti flavonoidi) ed è un antidepressivo naturale (stimola la produzione di serotonina). Studi recenti lo danno benefico, in dosi moderate, anche a regolare il glucosio per i diabetici.
Un cucchiaino di polvere di cacao amaro lo metto anche nei miei smoothies post allenamento. Slurp!

2. Sandali o infradito?
Sandali al lavoro e infradito a casa (e solo perché non si può guidare con le infradito, altrimenti qualche volta sarei tentata!). Le infradito però per me sono solo quelle sportive in gomma, ben ammortizzate, così da non disturbare la mia tallonite (d’inverno uso le Crocs per lo stesso motivo). Sempre per la tallonite, saldali con tacco o zeppa, minimo 5 centimetri (senza contare che con un buon tacco i glutei lavorano di più tutto il giorno, palestra gratuita 😉 )

3. Spiaggia o passeggiate lungo il mare?
Passeggiata al mattino, lettura in spiaggia sotto l’ombrellone, pranzo al chioschetto, riposino sotto fresche frasche, passeggiata alla sera lungo mare fino al molo o alla darsena, doccia, cenetta e passeggiata ai mercatini serali.
Così resisto due giorni… e poi devo andare in esplorazione di altri luoghi. Un navigatore non sta mai fermo.

4. La colazione ideale: dove, come e con chi?
Sul set della prossima stagione di Outlander, su una di quelle seggiole pieghevoli da regista, una scatola di ciambelle e muffin, un cappuccino in uno di quei bicchieri da asporto con coperchio, in compagnia di zia Diana (Gabaldon, l’autrice della saga) e degli sceneggiatori della serie tv, per raccogliere tutte le briciole della loro arte.

5. Aperitivo con l’amico/a del cuore o cena romantica?
Aperitivo con l’amica del cuore e mentre siamo lì che parliamo di… libri, arriva lui: scende dalla sua decappottabile sportiva puntando gli occhi solo su di me, con buona pace della mia amica a cui qualche pensierino traditore è sfuggito, e mi confessa di essere venuto a rapirmi per una cena romantica a sorpresa. Tavolo per due preparato a bordo, illuminato da candele e dalla luna piena che si specchia sul mare calmo. La tempesta la lasciamo per il dopo cena, giù…sotto…coperta. Eh? 😉

6. Deve essere una serata rilassante: cosa proponete a una persona con cui uscite per la prima volta?
Posso giocarmi due carte, molto scenografiche e vicino a casa: un’entrata serale alle piscine termali all’aperto, sensuali bollicine che sgorgano da idromassaggi e cascatelle, direttamente sotto il cielo stellato, e un bicchiere di frizzantino a bordo vasca; un magico aperitivo all’interno del Castello del Catajo recentemente restaurato, ai piedi dei miei colli, con visita guidata tra le antiche stanche e l’enorme giardino di laghetti e fontane, con un brivido di paura al rumore dei passi del fantasma della dama azzurra.

7. Camminare in montagna è faticoso, ma giungere alla vetta non ha eguali: siete d’accordo?
Se poi la vetta è quella del Ben Nevis nelle Highland in Scozia, sono d’accordissimo.
E poterci andare con tutte le mie Italian Peakers, le mie colleghe italiane per il My Peak Challenge, che di istituzione è scozzese, sarebbe il massimo!

8. Un film per tutte le stagioni
Questo per me è impossibile. Ne penso uno, e mi vengono fuori diecimila altri titoli. Basta solo pensare a tutti quelli che mi inchiodano allo schermo quando passano in televisione, nonostante li conosca a memoria! Gli Spaghetti western di Terence Hill e Bud Spencer, l’ironia di Don Camillo e Peppone, i classici Disney di ogni epoca, da Tutti insieme appassionatamente a Ribelle, la concorrenza dei cartoni Dreamworks, tutti i film di Star Trek presenti, passati e futuri, tutte le americanate d’azione e fantascienza, dai Transformers (prima o poi avrò una Camaro gialla!) agli X-Men, senza dimenticare gli Avengers, e poi tutte le variazioni di rosa, dall’antico pastello al rosso infuocato, visto che poi ci sono canali televisivi con una programmazione solo romance.

9. Per conquistare il/la vostro/a amato/a dovete regalargli/le un libro che vi sta molto a cuore. Ma una volta donato, voi non potrete leggerlo mai più. Quale scegliete?
Potrei regalarglielo solo con la promessa che in futuro me lo legga lui! E sono indecisa tra il primo libro di Outlander-La straniera di Diana Gabaldon (mi posso consolare con tutti i dvd della serie tv 😛 ) o Undici Minuti di Paulho Coelho, che essendo scritto da un uomo può maggiormente trovare i favori di una lettura maschile.

10. Pomeriggio estivo di pioggia. Non potete uscire e non avete impegni. A un certo punto manca la corrente, che fate?
Accendo un paio di candele e continuo a leggere il romanzo che mi aspetta nel tavolino del salotto, no? 😉

11. Un mago vi ha lanciato una maledizione: dovete scegliere se non potrete più leggere o scrivere. Come uscite dall’impasse?
Rinuncio alla lettura. Continuo a scrivere e mi converto all’ascolto degli audiolibri! 😛

 

Le mie nomine

Il problema delle nomine estive è che in agosto molti blog sono “chiusi per ferie” (non che un sito possa chiudere in realtà, diciamo che non ci saranno nuovi contenuti fino a settembre). Il bello di questi premi è che possono essere ritirati in qualsiasi momento, quindi i blogger potranno rispondere anche al termine della pausa estiva.

Megalis e il suo {Storia d’un leggero vento d’aprile}
Elena Ferro di Volpi che camminano sul ghiaccio (ma anche di VelaLeggera)
Alessia Savi nel suo blog di Prosivendola e Autrice
Gian Paolo Marcolongo e il suo Newwhitebear’s Blog
Rosalia Pucci e il suo Scrivere la vita
Tiziana Balestro, co-autore in La voce di Calibano
Morena Fanti in Solo io e il silenzio
Maria Teresa Steri e il suo Anima di carta
Giovanni Venturi in Giochi di parole… con le parole

 

Le mie 11 domande

Queste le curiosità a cui dovranno rispondere i nominati, ma anche i lettori possono rispondere con un commento qui sotto.

1. Per voi migliora l’ispirazione scrivere al mare o in montagna?

2. Racconto, romanzo o saga: cosa preferite e perché?

3. Tra gli scrittori inglesi, W.Shakespeare, J.Austen, A.Christie o T.Hardy?

4. Pubblicare un libro all’anno di qualità per una lunga carriera o un unico romanzo bestseller internazionale e poi sparire nell’ignoto?

5. Più libri o più vestiti in valigia? (l’ereader non vale! considerate solo il cartaceo)

6. Trasposizioni cinematografiche: prima si legge il romanzo o prima si guarda il film?

7. Avete l’occasione di vivere dentro un libro, poi però non ne uscirete più, andrete oltre il finale, vivendo nuove pagine. Quale titolo prendete in considerazione per questa nuova vita?

8. Di quale scrittore/scrittrice vi piacerebbe essere l’assistente fidato? (con tutti i pro e i contro di questa scelta)

9. Vi è concesso di viaggiare per tutto il mondo, in tutti i luoghi, ma senza libri appresso, solo un blocco per gli appunti. Partite o restate?

10. Visitare l’ambientazione di uno dei vostri romanzi preferiti, nel luogo e nel tempo: dove andate?

11. Primo appuntamento con lei/lui dopo estenuanti lusinghe, ma improvvisa arriva l’ispirazione per concludere quel capitolo fermo da mesi. Prendete la penna o le chiavi di casa?

Se poi qualcuno mi trovasse la tessera punti del Liebster… con questo sono tre! 😀

34 commenti su “Un fresco Liebster estivo

    1. Beh, Outlander è la mia lettura del momento. Sono al libro numero 6 e ne ho ancora 10 davanti. E zia Diana posta ogni giorno le sue #DailyLines #Book9 (in Italia saranno i numeri 17-18, causa sdoppiamento). Senza contare che il 29 settembre parte la nuova S3 su Fox Life e stanno cominciando i casting per la S4 (tutto il giorno tra bacheca Facebook e cinguettii su Twitter arrivano gli aggiornamenti). C’è anche un tocco italiano: alcuni abiti di sartoria della S2 sono stati realizzati con la collaborazione di un atelier veneziano: Nicolao Atelier Posso esserne orgogliosa?
      E poi beh… il coach è il coach, l’hai visto anche tu! 😉

  1. Grazie, cara, per aver risposto.
    Notavo anch’io che la tua passione per Outlander viene fuori anche qui. Io ho trovato il primo volume in super offerta su kindle la settimana scorsa e l’ho subito preso. Chissà se riesco a infilarlo nelle letture estive!
    Rispondo anch’io alle tue domande:
    1. Difficile da dirsi. Più che il luogo, direi che per me incide la situazione. D’estate scrivo meglio e di più.
    2. Romanzo, sia da leggere sia a scrivere. Le saghe non mi interessa scriverle, ma ne ho lette alcune. Sui racconti mi sto facendo una cultura. Quindi direi che la causa principale è la mia ignoranza sul tema.
    3. Di Hardy non ho letto nulla, degli altri 3 troppo poco per dare un parere definitivo. Oggi dico Austen, domani chissà.
    4. Senza dubbio un romanzo all’anno di qualità.
    5. Libri. Di fatto mi capita così anche se porto pure l’ebook.
    6. Sempre prima il romanzo.
    7. Ken Follett, Un mondo senza fine.
    8. Elena Ferrante.
    9. Parto, tanto in ogni città trovo una biblioteca.
    10. Mi ripeto: Un mondo senza fine
    11. Non rinuncio certo a uscire, ma con una scusa (chessò, vado a rifarmi il trucco) mi chiudo in bagno e detto al registratore dello smartphone ciò che mi è venuto in mente. L’indomani, dopo una piacevole serata, sarà ancora più fertile la fantasia.

    1. Evvai! E per il prossimo anno anche tu iscritta al fandom di Outlander! 😀
      Se hai letto Mondo senza fine, sei abituata meglio di me alle ambientazioni storiche.
      Io ho appena ereditato una copia de I pilastri della terra, quello lo hai letto? (è il prequel di Mondo senza fine)

  2. Grazie. Ho già ricevuto il Liebster in passato e mi piace anche rispondere alle domande. Non credo nominerò altri blogger ma partecipo volentieri.
    Belle le tue risposte. In fondo, a noi piace curiosare nelle vite altrui 😀

  3. Mi piacciono molto le tue domande, così anche extra rispondo.
    1. Montagna, senza dubbio.
    2. Romanzo, più avvincente, più lungo, più tutto.
    3. W.Shakespeare
    4. Un libro all’anno.
    5.Se è estate più libri tanto i vestiti sono leggeri e occupano poco spazio, se è inverno più valige!
    6. Meglio prima il romanzo.
    7.Il Conte di Montecristo, sempre.
    8.Sara Rattaro.
    9.Parto, l’importante è avere anche la macchina fotografica.
    10.Medioevo, Il nome della rosa.
    11.La penna, così almeno capisce subito che io non ho da scegliere, ho già scelto.

  4. Grazie Barbara per il premio, inaspettato e graditissimo. In questo mese sono in pausa, risponderò volentieri alle domande, molto stimolanti tra l’altro, ai primi di settembre. Grazie ancora;)

  5. Però ben tre Liebster complimenti!
    mi è venuta voglia di rispondere alle tue domande
    1. Per voi migliora l’ispirazione scrivere al mare o in montagna?
    Mare e montagna purchè vacanza
    2. Racconto, romanzo o saga: cosa preferite e perché?
    Da leggere tutto da scrivere romanzo,perchè mi piace eslorare la vita dei personaggi più a lungo
    3. Tra gli scrittori inglesi, W.Shakespeare, J.Austen, A.Christie o T.Hardy?
    J. Austen
    4. Pubblicare un libro all’anno di qualità per una lunga carriera o un unico romanzo bestseller internazionale e poi sparire nell’ignoto?
    Un libro all’anno sempre best seller no?
    5. Più libri o più vestiti in valigia? (l’ereader non vale! considerate solo il cartaceo)
    Vestiti, ormai compro solo ebook
    6. Trasposizioni cinematografiche: prima si legge il romanzo o prima si guarda il film?
    Sempre prima il romanzo
    7. Avete l’occasione di vivere dentro un libro, poi però non ne uscirete più, andrete oltre il finale, vivendo nuove pagine. Quale titolo prendete in considerazione per questa nuova vita?
    Il mio romanzo L’amore che ci manca, mi sembra che una bella prospettiva da vivere

    8. Di quale scrittore/scrittrice vi piacerebbe essere l’assistente fidato? (con tutti i pro e i contro di questa scelta)Gianrico Carofiglio

    9. Vi è concesso di viaggiare per tutto il mondo, in tutti i luoghi, ma senza libri appresso, solo un blocco per gli appunti. Partite o restate?
    Parto, leggerò e scriverò al ritorno.

    10. Visitare l’ambientazione di uno dei vostri romanzi preferiti, nel luogo e nel tempo: dove andate?
    Le colline piemontesi de La luna e i falò di Cesare Pavese
    11. Primo appuntamento con lei/lui dopo estenuanti lusinghe, ma improvvisa arriva l’ispirazione per concludere quel capitolo fermo da mesi. Prendete la penna o le chiavi di casa?
    Se è un lui irresistibile che aspetto da tanto tempo esco, al ritorno scriverò di lui, magari un erotico chissa…

  6. Grazie Barbara, sono onorata di ricevere il mio primo Liebster!
    Il fatto che sia “un fresco Liebster estivo” lo rende ancora più appetibile.

    Alcune domandine da principiante ^_^
    – le mie risposte le inserisco qui o nel mio post?
    – i blogger da premiare devono essere esattamente 11?
    – come faccio a sapere se hanno meno di 200 follower?
    – posso premiare blogger già premiati? (sei tra i miei preferiti)

    Grazie mille per la pazienza!

    1. E sono contenta di essere io ad avertelo assegnato!
      Le regole del Liebster non sono poi così rigide: in genere il blogger che lo riceve risponde con un post, ma puoi anche farlo nei commenti se non hai tempo/voglia di farci un articolo intero, oppure scrivere il tuo articolo e poi lasciare qui il link con un commento; le nuove nomine dovrebbero essere 11, ma come vedi anch’io ho sgarrato perché molti erano già stati nominati, altri non scrivono più articoli da mesi (non solo per le ferie), quindi ho scelto per i “pochi ma buoni”; calcolare i follower, come ho scritto sul mio primo Liebster, è difficile, in genere mi baso sul numero dei commenti ad ogni articolo, ma qui davvero non l’ho considerato; certo, puoi ripremiare blogger già premiati, nel qual caso risponderanno alle tue domande con un commento al tuo post, per evitare un “doppione” a così poca distanza nel loro blog.
      Questo almeno è quello che ho osservato nel vai giri di Liebster. 😉

  7. Grazie… per i Liebster ho perso il conto. Comunque fa sempre piacere.
    Noto che Zia Diana ti ha contagiata… e va bene le saghe sono saghe.
    Molto romantico l’aperitivo 😀
    le undici risposte le metto sul mio blog. ma come nel passato nessuna nomina. Tutti quelli che mi leggono o mi seguono sono nominati.

  8. Ciao @Barbara, con i miei tempi (se navighi a vela devi aspettare il vento… ) oggi ho ritirato il tuo premio, trovi le 11 domande e 11 risposte sul blog! Siccome anche Grazia mi aveva nominata, le 11 domande sono scelte “a menù” e qualcuna l’ho inventata io….
    Grazie per avermi pensata…
    @Nadia, niente più extra… Ti ho nominata!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *