Racconti da spiaggia - Contest letterario estivo

Racconti da spiaggia, un contest letterario per l’estate!

Finalmente sono finite le scuole, ed è iniziata l’estate, non quella astronomica ma quella delle vacanze estive e delle giornate luminose fino a tardi, dei gelati artigianali dai gusti stravaganti e delle nuotate al mare finché i polpastrelli delle dita raggrinziscono! Va bene, molti di noi ancora lavorano, compresa la sottoscritta, ma insomma, in tangenziale non c’è nemmeno più traffico, vuoi mettere?!

Tutto il lavoro di adeguamento del blog, e di altre piattaforme, al nuovo Regolamento Privacy GDPR ci ha lasciati tutti un po’ inquieti e stanchi, che c’è proprio bisogno di una ventata di freschezza ed entusiasmo.
E dato che ci è stato richiesto più volte durante quest’ultimo anno, un po’ per nostalgia e un po’ per rivincita, abbiamo pensato ad un nuovo contest letterario. Il primo servì a festeggiare il primo compleanno del blog, lo ricordate? Un compleanno, un contest, un premio! Pronti per il viaggio?

In questa seconda edizione, abbiamo introdotto qualche novità: oltre alle Parole Coordinate da inserire nel testo, abbiamo le Parole Impreviste, che arrivano a intralciare la storia quando meno te l’aspetti.
Poi ai nostri giudici Daniela, Alessandro e Simona, si aggiunge il nostro mozzo Federico, in rappresentanza dei giovani lettori. Ma anche dei nostri giovani scrittori, perché anche i ragazzi possono concorrere e vincere un premio! Abbiamo scelto proprio il periodo estivo, da giugno a settembre, sia per mettere al lavoro il nostro mozzo senza scuse, ma anche per far partecipare attivamente i nostri ragazzi. Per la lettura e la scrittura vale sempre il buon esempio e il coinvolgimento!
E che premi! Al plurale, signori miei, perché questa volta ci siamo fatti in tre: cappellino, tazza e gift card di libri da 20 euro!

Insomma, ci siamo di nuovo fatti prendere la mano, ma è estate, chi non ha voglia di divertirsi in estate?! 😉

 

Le Parole Coordinate e le Parole Impreviste

Anche per questo contest c’è da scrivere qualcosina e per fornire la direzione del nostro viaggio in terre lontane e fantastiche abbiamo bisogno di una mappa e di una rotta. A darci una mano ci sono le Parole Coordinate.
Per questa edizione il Navigatore diventa ONDIVAGO, ed è questo il punto nave di partenza, mentre BARDO – CLAFOUTIS – BRILLANTE sono le prime tre coordinate da toccare durante la navigazione in mare aperto.
Non forniamo le definizioni delle parole, ognuno le utilizzi per il significato che più gli infonde ispirazione. Così come non vi diremo di salpare su un optimist, un flying dutchman o un trimarano da sessanta piedi, scegliete la barca e l’andatura che preferite, purché arriviate in tempo all’arrivo in porto.

Queste sono quindi le Parole Coordinate da rispettare:

Ondivago – Bardo – Clafoutis – Brillante

Si tratta in sostanza di scrivere secondo una matrice di prompt, ne avevamo parlato qui: Che cosa sono le Matrici di prompt 

Nel mese di luglio arriveranno a sorpresa agli iscritti alla Newsletter altre due parole, le Parole Impreviste, come al Monopoli.
Potrebbero essere il tassello mancante alla vostra storia oppure mettervi il bastone fra le ruote della narrazione. Ancora non sappiamo quali sono, le troveremo a sorteggio. Si chiamano impreviste proprio per questo, come le tempeste e le burrasche!
Solo chi comprenderà nel testo anche le Parole Impreviste potrà concorrere per i premi in palio.

 

Come funziona il contest Racconti da spiaggia

Le regole per la partecipazione sono poche, ma semplici. E in caso di dubbio, siamo qui pronti a rispondere. Ricordatevi dunque di:

  • iscrivervi alla newsletter di questo blog per poter ricevere le Parole Impreviste (se l’indirizzo non corrisponde al dominio del vostro blog, avvisate con una mail ed effettueremo noi l’aggancio manualmente); potete iscrivervi nel box Seguimi sul menù a destra (se siete da pc) o in fondo all’articolo, dopo i commenti (se siete da smartphone o tablet), oppure direttamente a questa pagina: Iscriviti alla Newsletter;
  • scrivere un racconto breve (max 10.000 caratteri, spazi inclusi) o una lunga poesia, come preferite. Non sempre ci vogliono tante parole, per scrivere bene. Il tema del testo deve toccare le Parole Coordinate della rotta, ONDIVAGO – BARDO – CLAFOUTIS – BRILLANTE, più le Parole Impreviste che saranno inviate via Newsletter agli iscritti durante il mese di luglio. Chi si iscriverà nel mese di agosto, riceverà tutte le Parole Impreviste direttamente in mail facendone richiesta;
  • se sei un blogger, crea un post con il tuo testo in gara, linkando questa pagina e inviandoci una mail con l’indirizzo del tuo sito: ti inseriremo nella lista dei concorrenti, al termine di questo articolo;
  • se non hai un blog, inviaci una mail con il tuo scritto a barbara.businaro@webnauta.it: provvederemo noi a inserirti in una pagina dentro webnauta (e ti invieremo poi il link via mail);
  • se sei un minorenne, inviaci l’autorizzazione scritta firmata da uno dei tuoi genitori per poter pubblicare a tuo nome (oppure caro genitore, inviaci tu via mail il testo di tuo figlio con la medesima autorizzazione firmata e scannerizzata) e inviarti il premio in caso di vincita;
  • se non sei un blogger, condividi comunque l’iniziativa e il tuo racconto/poesia sui tuoi social, in qualsiasi piattaforma tu sia iscritto, con il tag #webnauta; se il tuo testo ottiene più apprezzamenti, lo noteranno anche i giudici ovviamente 😉
  • fate attenzione alla scadenza: inviate via mail o scrivete il testo nel vostro blog entro le ore 24 del 10 settembre 2018;
  • i vincitori saranno proclamati il giorno 13 settembre 2018, proprio con la riapertura delle scuole al termine delle vacanze. Riceveranno poi i premi all’indirizzo che ci forniranno: via mail la gift card elettronica, con pacco tracciabile la tazza e il cappellino webnauta.

 

I giudici!

In questa avventura mi accompagna il mio fedele equipaggio di webnauta. Non sarò io a decretare i vincitori, ma saranno loro in veste di giudici severissimi, tra chi legge pochino e dunque difficile da conquistare, e chi legge davvero molto e perciò molto pignolo quando si tratta di valutare la narrativa.
Ve li presento, in ordine rigorosamente alfabetico:

Daniela Bino di Infosearch

Daniela Bino, web developer e titolare di InfoSearch, moglie e madre di un ragazzo di tredici anni (una forza della natura!). Ama viaggiare, leggere, scrivere, ballare e nuotare. Adora moltissimo anche praticare windsurf (un amore a prima vista). Le piace prendersi il suo tempo per leggere un buon libro (i suoi preferiti sono Clive Cussler e Carlos Ruiz Zafon) e i libri devono essere rigorosamente cartacei: non può fare a meno della sensazione tattile che le restituisce un romanzo ben scritto. E’ padovana DOC e innamorata di Padova fin dai tempi dell’Università. Ha un cane e una gatta: King Arthur è un pastore scozzese docile e affettuoso, che ha poi adottato una gatta nera, Nerina, un nome e un programma. Arthur e Nerina sono i suoi compagni di avventura. Scrive per passione: iniziato come un gioco, ora non ne può fare a meno. Ma difficilmente si lascia leggere!

Alessandro -oculus- Blasi

Alessandro Blasi, fiorentino, ha una passione per i computer da quando andava in quinta elementare (si parla di metà anni ’70) e per la musica. Attualmente si guadagna da vivere facendo l’ottico, ma le sue passioni lo portano a sperimentare sempre cose nuove sia in ambito informatico che in quello musicale. Orientato ormai da decenni alla filosofia del software libero ed open-source, i suoi pc sono equipaggiati esclusivamente con Linux. Da alcuni anni adora disegnare, soprattutto personaggi di cartoni animati anime e manga, ed ha creato Alex & Whirly. Trovate tutto nel suo sito Oculus.it. Lavoro, passioni e famiglia, ultimamente, lasciano poco spazio alla lettura che comunque ha avuto un ruolo importante in un certo periodo della sua vita. Affascinato dal libro di Michael Ende “La storia infinita” da bambino e rapito da “Kay Scarpetta” in età adulta, riusciranno i vostri racconti a rapire la sua attenzione?

Simona Fioravanti di Up360

Simona Fioravanti, Visual Designer felicemente coinvolta nell’impermanenza del Lifelong Learning,  mamma di UP360.iT . Simona ama leggere e soprattutto negli ultimi anni si è avvicinata molto alla Filosofia Buddhista. Ha volutamente dato un taglio anche etico alla sua Azienda, dedicando diverse uscite del suo Blog a guidare le Onlus ed i piccoli Professionisti alle prime armi nel farsi strada alle prese con la giungla del web. Stupirla non sarà certo semplice, ma se saprai affascinarla e coinvolgerla nel tuo racconto, non te ne pentirai!

Per questo contest si aggiunge una new entry, il nostro mozzo Federico, in rappresentanza dei gusti narrativi dei ragazzi! Lo avete letto nel suo eccezionale guest post: Che cosa leggono i giovani? 

mozzo Federico avatar

A parte ramazzare il ponte e pelare patate, il nostro mozzo Federico frequenta da quest’anno il liceo scientifico.
E’ un appassionato di Lego, che affollano il suo armadio al posto dei vestiti, e di tutte le costruzioni possibili e immaginabili, passate, presenti e future, astronavi intergalattiche comprese. Suona il pianoforte da quando è riuscito a salire sullo sgabello e alzare il copritastiera. Ed è un lettore d’avventura. Insomma, sarà difficile capire cosa vuol fare da grande!

 

I premi da spiaggia!

Eh già, premi al plurale, perché questa volta abbiamo deciso di dare merito ai primi tre classificati. Ho dato un colpo al porcellino di ceramica…et voilà!
Nel precedente contest i giudici erano così indecisi sul vincitore che, credetemi, è stata una faticaccia metterli d’accordo su un unico nome! Per questi racconti da spiaggia invece abbiamo tre mesi davanti, voi per scriverli, noi per leggerli. Beh, potreste mandarli tutti nell’ultima settimana utile, ma correreste il rischio è che il server mail s’intasi e il vostro testo non arrivi in tempo. 😉
Allora signori miei, guardate un po’ cosa abbiamo messo in palio per voi:

3° classificato: il cappellino del Mozzo

Cappellino bianco 100% cotone spazzolato, con logo webnauta sul fronte. Taglia unica, con fascetta regolabile. Per scrivere sul ponte anche quando tira troppo vento o il sole picchia duro!

Racconti da spiaggia - Terzo premio: cappellino webnauta

2° classificato: la tazza del Navigatore

Tazza in ceramica bianca da 9,5 x 8,2 cm con logo webnauta stampato. Perché si sa che gli scribacchini sono forti bevitori di caffè per risvegliare la musa. Oppure potete anche usarla come portapenne in bella vista sulla vostra scrivania. 😉

Racconti da spiaggia - Secondo premio: tazza webnauta

1° classificato: gift card di Libri

Un buono acquisto elettronico di 20 euro presso gli store Amazon/Feltrinelli (a scelta del vincitore), con invio via mail. Un bel po’ di libri, soprattutto se sceglierete il formato ebook. E magari poi il vincitore ci farà sapere in quali titoli spenderà la gift card!

Racconti da spiaggia - Primo premio: gift card da 20 euro

Il presente contest non rappresenta una manifestazione a premi, in quanto non sussiste alcun vincolo d’acquisto e i premi sono costituiti da oggetti di modico valore (ogni premio è inferiore a 25,82 euro), secondo quanto previsto all’art. 6 del DPR 430/01.

 

Pronti? Sarà un’estate bellissima!

Avete davanti ben tre mesi per partecipare, ma immagino che già un’idea vi stia frullando in testa. Attenti, che bisogna anche aspettare le Parole Impreviste e dovete essere pronti a tutto. Un po’ come una caccia al tesoro: hai la mappa, ma non conosci gli ostacoli lungo la via.
Per questi racconti da spiaggia vi consiglio un taccuino sempre appresso, magari proprio sotto l’ombrellone.
Dai, sarà un’estate bellissima e ci divertiremo un sacco!

Questo post sarà aggiornato con i link e i testi che via via parteciperanno al contest.

 

Racconti e poesie che partecipano al contest, in ordine di arrivo:

  1. Disegna la tua storia – Contest di webnauta – una storia da spiaggia -1 di Gian Paolo Marcolongo dal suo newwhitebear’s Blog
  2. La scelta di Clarisse. Il mio racconto da spiaggia del contest di Webnauta per l’estate di Nadia Banaudi dal suo blog svolazzi e scritture
  3. Le leggende di Annecy di Darius Tred dal suo Darius Tred Retro Blog

 

 

Comments (48)

Elena

Giu 13, 2018 at 7:45 AM

Fighissimo! Sia lì contest che i premi! Partecipo di sicuro navigando sul mitico FD (da sola sarà dura, ma non demordo!). Prima però devo lucidare lo stesso scafo

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 1:03 PM

A giugno devi ancora lucidare lo scafo?! 😀
Ti ci vedo a bordo dell’Olandese Volante! “Temi tu la morte? Temi l’idea dell’oscuro abisso?” (ndr. L’Olandese Volante è anche la nave fantasma di Davy Jones ne Pirati dei Caraibi 2. La maledizione del forziere fantasma 😉 )

Reply

Alessandro Blasi

Giu 13, 2018 at 9:31 AM

Rieccoci qui per il contest, questa volta estivo, con ricchi premi e giudici sempre più imparziali ed incorruttibili.

Personalmente, ma credo di parlare anche a nome degli altri, non vedo l’ora di iniziare a leggere i racconti del contest e mi permetto di dare ufficialmente il benvenuto al nuovo mozzo Federico!!

Chi riuscirà a vincere il meraviglioso primo premio? E chi riuscirà ad accaparrarsi il cappellino e chi la tazza?

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 1:03 PM

I giudici non sono sempre più imparziali ed incorruttibili, sono imparziali ed incorruttibili e basta!
Anche perché sennò li mando giù agli squali! 😛
Parteciperai anche tu Alex con un racconto fuori concorso, come l’altra volta?

Reply

nadia

Giu 13, 2018 at 10:04 AM

Le parole per partecipare mi fanno precipitare nella nebbia più assoluta. Al momento non ho una sola idea in proposito, sarà che io e il mare, ehm non andiamo d’accordo. Non prometto nulla, ma ti faccio i complimenti per questo bel contest e per la distesa di premi. Un’estate all’insegna scrittoria, dunque!

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 1:04 PM

Beh Nadia, e se questa volta ti fai aiutare dai tuoi giovani cadetti di casa?
Un bel racconto scritto a sei mani! Più le zampette di Kitty e Tempesta! 😉

Reply

Silvia

Giu 13, 2018 at 12:12 PM

Sì, sì. Io ci sono. Il contest del compleanno mi è piaciuto un sacco. A me piacciono molto le tracce come questa, più ho paletti più mi vengono idee. Meglio che veleggiare in mare aperto, insomma.

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 1:04 PM

Tutti pazzi per le matrici di prompt! 😉
Bene Silvia, anche tu dei nostri. Non vedo l’ora di leggerti anch’io!

Reply

Massimiliano Riccardi

Giu 13, 2018 at 1:43 PM

Vulcanica Barbara 😀

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 2:20 PM

Lunga vita e prosperità! Ah no, quello è vulcaniano, non vulcanico! 😀
Aspettiamo anche un tuo racconto Massimiliano, eh!

Reply

newwhitebear

Giu 13, 2018 at 5:43 PM

ma certamente che partecipo. Le sfide mi affascinano. Vincere? Non ci penso proprio. Mi diverte mettermi alla prova.L’aggancio dovete farlo voi perché mail e blog non coincidono per nulla 😀
Preparo subito il testo con il link a questa pagina a memoria futura

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 6:29 PM

Agganciato! Sarà una nuova avventura per Walter e il suo fedele segugio Puzzone? 😀

Reply

Daniela Bino

Giu 13, 2018 at 7:04 PM

Cara Barbara, sono emozionata! Un contest ben pensato e ben progettato. Sono orgogliosa di far parte della squadra: saremo imparziali, ovviamente. Credo che il mozzo sarà ancora più fiscale: è a mille per il suo incarico e mi sa che sarà dura. Mi raccomando, scrittori: impegnatevi al massimo! Io ci sono: sorprendetemi!

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 10:18 PM

Sarà dura sorprenderti!
In quanto al mozzo, spero che quest’estate termini anche quel famoso post sui social… sennò aumentiamo il carico di patate da pelare! 😀

Reply

Calogero

Giu 13, 2018 at 8:22 PM

Forte! Ci sarà da divertirsi! Avrei un romanzo da lanciare ma se riesco a trovare il tempo per scrivere qualcosa magari partecipo con una storia che narra di come in questi giorni, a Bruxelles, gli europarlamentari stiano cercando di mettere una pietra tombale al pluralismo e alla diffusione delle informazioni e una censura alla libera espressione delle opinioni personali (il 21 giugno si effettuerà la votazione decisiva per far passare la ‘Direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale’) sperando che non ne venga fuori la cronistoria di un funerale annunciato.
Mi toccherà inventarmi un racconto ambientato in un futuro distopico dove i nuovi nazifascisti saliti al potere trasformano piattaforme di condivisione, social e blog in organismi di censura e la propaganda del regime ha preso il posto dell’informazione. Sai che risate… 🙁
… riusciranno il bardo ondivago e il suo brillante chihuahua che si nutre esclusivamente di clafoutis alla banana a restituire la libertà perduta al popolo del pianeta Terra?…

P.S.: la quasi totalità degli utenti del web ignora la direttiva. Comincio ad averne abbastanza di condividere il mondo con gente che dorme anche da sveglia.
#tuttiinpiazzaaesigerecheilcaffèneroaggratisdiventiundirittocostituzionale
#falloperiltuovicinorinconiglito

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 10:25 PM

Sto seguendo anche il dibattito sul diritto d’autore europeo, ma credo sarà un buco nell’acqua. In un paio di punti la bozza della Direttiva già risulta essere in contrasto con altri diritti e convenzioni, in altri è tecnicamente inapplicabile (si vede che i legislatori di reti non capiscono nulla), in altri ancora risulterebbe economicamente disastrosa per gli stessi interessi che si afferma di voler proteggere. Vedremo…
Nel frattempo vediamo di goderci l’estate e i racconti da spiaggia! 🙂

Reply

Calogero

Giu 13, 2018 at 11:50 PM

Che dire? Evviva i buchi nell’acqua, l’estate e i racconti da spiaggia 😉

Reply

Roberta Merlin

Giu 13, 2018 at 10:38 PM

Non ho.mai scritto.nulla ma questa avventura mi stuzzica. Magari non arriverà nulla ma va bene così

Reply

Barbara Businaro

Giu 13, 2018 at 10:55 PM

Benvenuta nel blog Roberta. E’ sempre così all’inizio, sembra che non arrivi nulla da scrivere. Ma lascia frullare in testa le Parole Coordinate (ci sono tre mesi davanti!) e chissà che all’improvviso non arrivi la magia! 😉

Reply

Daniela Bino

Giu 19, 2018 at 8:51 PM

A dire il vero, mi aspetto grandi cose da chi si cimenterà per la prima volta nel ruolo di scrittore: credo che abbiamo bisogno di idee fresche! Forza, Roberta!

Reply

Giulia Mancini

Giu 14, 2018 at 11:02 AM

I premi mi fanno venir voglia di partecipare, il cappellino in spiaggia mi starebbe benissimo 😉
non prometto nulla, ma visto che la scadenza e per settembre chissà.
Con Ondivago e brillante qualche idea mi viene, ma le altre buio completo…però mai dire mai…

Reply

Barbara Businaro

Giu 14, 2018 at 1:22 PM

Dai Giulia, magari all’improvviso di viene un bel racconto giallo noir, mentre stai ciabattando a bordo piscina! 😀

Reply

Sandra

Giu 14, 2018 at 2:09 PM

Bravi bravi, bella idee, le parole non mi sembrano troppo difficili, e l’imprevisto chissà, altrimenti che imprevisto sarebbe?
Buona scrittura a tutti.

Reply

Barbara Businaro

Giu 14, 2018 at 6:21 PM

Grazie Sandra. Magari puoi partecipare anche tu con il contributo dei tuoi nipoti, visto che abbiamo proprio voluto aprire il contest ai ragazzi. 😉

Reply

Calogero

Giu 14, 2018 at 7:34 PM

Maaaaa, poi li leggiamo i racconti? Tutti? Li pubblichi nel blog?

Reply

Calogero

Giu 14, 2018 at 8:01 PM

Domanda buttata via! E’ scritto alla fine dell’articolo che chi volesse ne avrebbe facoltà. Spero di scrivere meglio di come leggo.
Maaaaa, in che formato vanno inviati i file?
Immagino, come scrivi nell’articolo sulle matrici di prompt, che non sia obbligatorio seguire l’ordine dei suggerimenti, giusto?
E le parole impreviste saranno uguali per tutti o personalizzate per ciascuno dei partecipanti? (visto quanto entusiasmo? sono già in clima competizione che, se tanto mi dà tanto, sarà agguerritissima)

Reply

Barbara Businaro

Giu 14, 2018 at 9:45 PM

Si, vengono pubblicati tutti, il link per chi ha il blog, ospitati dentro webnauta per chi non ce l’ha (creiamo una pagina ad hoc, come per l’altro contest).
Pubblichiamo anche quelli fuori concorso, o perché troppo lunghi o per volontà dello stesso autore, ma è comunque bello leggerli, arrivano sempre cose bellissime.
Chi non un blog, può inviare il racconto o direttamente in mail (testo della mail), o un documento word, writer, pdf. Basta che non sia un’immagine e non deva mettermi lì a trascrivere tutto! 😀
Hai ragione, l’ho dato per scontato e fai bene a chiederlo: non occorre seguire l’ordine della matrice, le Parole Coordinate e pure quelle Impreviste potranno essere nel testo ove si vuole. Le Parole Impreviste saranno uguali per tutti, manderemo una newsletter apposita a tutti gli iscritti.
Sono contenta del tuo entusiasmo, e da quel che so, pare sì che sarà agguerritissima… Offline ci sono già ragazzi e ragazze che hanno appena terminato le scuole che mi hanno chiesto di partecipare! E loro si che fantasia ne hanno!!

Reply

Calogero

Giu 14, 2018 at 11:09 PM

Maaaaa, partecipi anche tu?

Reply

Barbara Businaro

Giu 14, 2018 at 11:37 PM

Ovviamente no. Ti pare che l’organizzatore del concorso si mette a gareggiare? Non sarebbe corretto! :O

Calogero

Giu 15, 2018 at 7:05 PM

Dai, partecipa anche tu… ci divertiamo! Dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai dai… 😀

Ma toglila quella faccetta scandalizzata dal commento, ché c’è chi ha fatto di peggio…
Pensa che la Ferilli, alla festa scudetto della Roma, nemmeno si è spogliata :O 🙁

Reply

Maria Teresa Steri

Giu 18, 2018 at 11:27 AM

Mamma mia, che meraviglia! Come si fa a non partecipare con una gara organizzata così bene? Certo che le parole già mi mandano in crisi, ma la sfida è senza dubbio stuzzicante, soprattutto per le parole a sorpresa. Ispirazione, vieni a me!

Reply

Barbara Businaro

Giu 18, 2018 at 6:19 PM

Ma tu scrivi addirittura urban fantasy, non c’è limite alla tua immaginazione! 😉
E poi ci sono tre mesi di tempo, e solo due Parole Impreviste su sei parole totali. Dai dai!

Reply

Barbara Businaro

Giu 20, 2018 at 1:09 PM

Nel frattempo è arrivato il primo “mezzo” racconto, perché senza le Parole Impreviste, può essere solo un racconto parziale… ma a Darius Tred piace vivere pericolosamente! 😀
Potete leggerlo sul suo blog: Mezzo libero racconto

Reply

newwhitebear

Giu 22, 2018 at 6:05 PM

evviva il primo racconto da leggere. Infatti mi domandavo chi avrebbe rotto il ghiaccio

Reply

Barbara Businaro

Giu 22, 2018 at 6:36 PM

Eh, ma questo non è valido. Mancano ancora le Parole Impreviste, mi raccomando! 😉

Reply

newwhitebear

Giu 24, 2018 at 3:13 PM

Ecco il mio racconto con tutte e quattro le parole chiavi. Per le altre due Barbara vede e provvede.
https://wp.me/pNMKv-Ul

Reply

Barbara Businaro

Giu 24, 2018 at 3:58 PM

Non ho proprio capito, cosa dovrei provvedere io?! :O
Il Regolamento mi sembra abbastanza chiaro: ci sono 4 Parole Coordinate e 2 Parole Impreviste e “Solo chi comprenderà nel testo anche le Parole Impreviste potrà concorrere per i premi in palio.” Perciò, ben venga che tu e Darius abbiate già iniziato a scrivere, ma i racconti saranno ammessi solo con tutte le parole. E non sta a me inserircele. 😉

Reply

newwhitebear

Giu 24, 2018 at 4:17 PM

A cosa devi provvedere? Alle parole impreviste così posso completare o aggiornare il racconto 😀 Lo so che non siamo a luglio… mi sono messo avanti. Non si sa mai che le parole impreviste siano già inserite nel racconto 😀 Ho ancora un bonus di 2390 battute ma si può sempre tagliare qualcosa nelle 7608 battute attuali.
Comunque il regolamento è un po’ ondivago

Reply

Barbara Businaro

Giu 24, 2018 at 4:23 PM

No, no, il Regolamento è ferreo, e i giudici pure. Anche perché abbiamo triplicato i premi, mica si scherza, eh! 😀
Che poi è pure un rischio iniziare a scrivere molto prima: i giudici potrebbero scegliere delle Parole Impreviste molto… impreviste! 😀 😀 😀

Reply

newwhitebear

Lug 10, 2018 at 5:32 PM

Visto che la prima parola imprevista è arrivata, questa volta me la tengo stretta e aspetto la seconda per completare il racconto o aggiornarlo. Dipende dall’imprevisto 😀

Barbara Businaro

Lug 11, 2018 at 9:55 AM

Meglio! Che qui i giudici li vedo alquanto agguerriti. Del resto, questo giro abbiamo ben tre premi, la posta in gioco è alta! 😉

newwhitebear

Lug 13, 2018 at 5:36 PM

Ancora diciassette giorni di sofferenza in attesa della seconda parola imprevista. Giudici agguerriti? Anche gli autori affilano le lame, pardon le parole.

Reply

newwhitebear

Lug 29, 2018 at 3:30 PM

ancora due giorni… ma questa parole imprevista è talmente imprevista che ci fa l’improvvisata di non uscire?

Reply

Barbara Businaro

Lug 29, 2018 at 5:44 PM

La vera domanda è: perché sei così costantemente preoccupato di questa parola imprevista? Hai tutto il mese di agosto davanti per scrivere/completare il racconto! 😀

Reply

newwhitebear

Ago 02, 2018 at 10:40 PM

L’imprevisto è diventato previsto e il racconto è terminato, programmato e uscirà a breve su questi schermi.

Reply

Barbara Businaro

Ago 03, 2018 at 6:24 PM

Non vediamo l’ora di leggere! 🙂

Reply

Leave a comment