Scrittura e cambio di prospettiva

Nell’ultimo suo guest post, il Vecchio viaggiatore di panchine aveva introdotto il concetto di “prospettiva“ e di come a volte ci impuntiamo a vedere le cose sempre dallo stesso punto. Il guest blogger di oggi ritorna sul concetto di “cambio di prospettiva”, stavolta strettamente legato alla scrittura, cambio indispensabile per la riuscita della storia che

Prospettiva

Spesso focalizziamo la nostra attenzione nell’ovvio e nel futile, mentre basterebbe solo variare di un grado il nostro punto di osservazione per vedere tutto sotto un’altra luce. Imparate a cambiare prospettiva. Funziona in natura quando la si osserva e si studiano i suoi esseri viventi, lo si applica nell’arte e nella fotografia alla ricerca di un particolare lato

Arrabbiati sconosciuti

L’altro giorno ci siamo ritrovati con un amico di lungo corso nella stessa panchina e inevitabilmente i nostri convenevoli riguardavano nell’ordine: lo stato di salute, le burrasche lavorative, quelle famigliari e gli aggiornamenti delle amicizie comuni che l’uno o l’altro aveva intravvisto. E disquisendo proprio delle qualità di un buon rapporto amichevole, ci siamo accorti

Shakespeare e il ruolo del cattivo

Nel 2016 c’è un anniversario importante, più in Inghilterra che da noi. Il 23 aprile saranno 400 anni dalla morte di William Shakespeare, ma i festeggiamenti in patria dureranno per tutto l’arco dell’anno. Il British Council ha già organizzato un calendario fitto di eventi e spettacoli, nonchè il lancio dell’hashtag #Shakespearelives e dell’omonimo sito shakespearelives.org